Ginocchio dx dolorante.

Eseguita radiografia, risonanza magnetica, ecografia.

Risultati: Alterazioni gonosrtrisic che specie nel comparto mediale...... minimo addensamento osteosclerotico al piatto tibiale interno. Non calcificazioni.

Risonanza : importante edema midollare del condilo interno con iniziale marginazione in quadro possibile processo osteocondritico..... degenerato cono posteriore menisco mediale... modesto versamento libero endoarticolare con segni di sofferenza...

Ecografia: regolare rilievi collaterali... sublussazione menisco versamento attorno al tendine popliteo.

Non alterazione tendine quadricipitale e ligamento rotuleo.

Quadro depone per lesione degenerativa compartimento interno.

Chiedo cortesemente: in questi casi quale è la procedura più adeguata da seguire?

Grato per un cortese riscontro, vi ringrazio.

Lelio, Torino

 

Risponde il dottor Stefano Tornago

La risposta varia secondo l'età del paziente. Se il paziente è giovane si può pensare ad una osteotomia di tibia ( intervento che serve per correggere l'asse del ginocchio), se il paziente è meno giovane e non vi è interessamento della rotula c'è l'opzione della protesi monocompartimentale.

Se l'età è più avanzata e/o vi è un interessamento tricompartimentale è necessaria una protesizzazione totale.

Una risposta calzante al suo caso è possibile solo dopo visione della documentazione radiografica e visita.

 

Distinti saluti

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Con una tua donazione,
puoi sostenere il nostro
impegno per la ricerca.

archivio

GAP II

GAP II è un sistema per l’archiviazione di dati clinici e chirurgici di pazienti sottoposti ad interventi di chirurgia protesica di anca, ginocchio e spalla.